Le novità Pianca 2017 | Arredamenti De Rosa

In questo 2017, a partire dalla sua partecipazione all’ultimo Salone del Mobile di Milano, Pianca ha deciso di collaborare con alcune importanti firme del design per introdurre alcune novità e rivisitare altri prodotti già in essere.

Sono stati ad esempio rinnovati ed ampliati diversi programmi giorno e notte con la prestigiosa collaborazione dello Studio Calvi Brambilla. Questa collaborazione ha portato all’introduzione di accessori e finiture inediti, con l’ottenimento di una notevole possibilità di personalizzazione da parte dell’utente finale.

Un’altra collaborazione è quella con la giovane designer italiana Cristina Celestino, con la presentazione di due nuove proposte: il letto Amante, contemporaneo ma ispirato alla tradizione italiana del design, e la poltrona Calathea, che ispirandosi all’omonima pianta del Sud America, è frutto di una ricerca formale che ne ricalca le semplici forme dettate dalla natura.

Rinnovata invece la collaborazione con Emilio Nanni, già autore per Pianca di Haik e Asolo. Oggi da questa collaborazione nascono il tavolo Maestro e la sedia Alunna. I due oggetti d’arredamento partono dall’idea del segmento come matrice primaria e raggiungono il massimo del loro modulo espressivo grazie alla loro unione. L’insieme trasmette dal punto di vista estetico un senso dinamico e al contempo di rassicurante stabilità.

Altre prestigiose collaborazioni: Philippe Tabet con il letto Fushimi, ispirato ad un importante santuario di Kyoto, e la nuova seduta della sinuosa serie Esse battezzata Esse Longue, CMP. Dioniso con complementi che accompagnano il letto Fushimi, Emmanuel Gallina con i complementi notte Chloè, moderni e raffinati, con forme che li discostano dal banale appoggio a parete, di nuovo lo studio Calvi e Brambilla con Logos, serie di contenitori anch’essi dedicati alla zona notte, e lo scultoreo tavolo Ettore, tributo al maestro Ettore Sottas.

Tutte queste novità, come detto, sono state anticipate in occasione del Salone del Mobile, ad aprile, in un allestimento curato da Calvi Brambilla che ha contribuito ad esaltare  il fascino e l’eleganza di tutta la produzione Pianca, unendosi nelle varie ambientazioni a composizioni caratterizzate dalla presenza delle numerose nuove finiture introdotte.